BigProfiles

BigProfiles-logo

Intelligenza Artificiale e HR, i nuovi scenari del 2024

Intelligenza Artificiale e HR, i nuovi scenari del 2024 I dipartimenti delle risorse umane devono ottimizzare le proprie risorse, soprattutto nei  mercati odierni competitivi su ogni settore, compreso quello per le assunzioni.  Per riuscirci, effettuare il calcolo dell’Employee Lifetime Value (ELV) è un ottimo modo per garantire all’azienda il miglior ritorno possibile sugli investimenti in […]

Obiettivi SMART: cosa sono e come impostarli per raggiungere il successo

Specifici, misurabili, riconosciuti, realistici e scadenzabili: così andrebbero formulati gli obiettivi affinché si rivelino efficaci ai fini del nostro lavoro di pianificazione e organizzazione. Per riuscirci, si può fare affidamento al metodo SMART, acronimo di specific, measurable, achievable, realistic, time-bounded che indica i criteri per la formulazione di un obiettivo, che deve quindi essere specifico, misurabile, raggiungibile, realistico e scadenzabile.

Come impostare strategie Data Driven e contribuire al successo aziendale

Internet e gli sviluppi tecnologici hanno messo a disposizione una serie di strumenti efficaci per il raggruppamento di una mole molto importante di dati. Se applicata al business, questa opportunità diventa assolutamente utile e profittevole. Secondo recenti stime, ogni giorno vengono generati circa 2,5 quintilioni di byte di dati. Questo volume crescente di informazioni viene definito con il termine generico “big data”, che sta a significare un volume talmente grande da andare oltre la possibilità di un’analisi tradizionale.

Ridurre la pressione sul mercato senza intaccare l’immagine di brand grazie all’Intelligenza Artificiale

Le relazioni tra un’azienda e i suoi clienti possiedono una dimensione sempre più centrale nelle strategie d’impresa: il feedback e le opinioni dei consumatori sono fondamentali e possono condizionare la reputazione e l’immagine di brand di qualsiasi azienda, dalla più grande alla più piccola. Questo discorso si rivela ancor più importante all’interno delle campagne di vendita in outsourcing, quelle affidate cioè da un committente ad uno o più BPO. In questi casi risulta difficile per l’azienda committente riuscire a mantenere un controllo sulla pressione che tali campagne hanno sul mercato, con il rischio che si crei un effetto boomerang per l’immagine e la reputazione del nostro brand.

Customer Care e Intelligenza Artificiale: il cliente al centro

Nel contesto odierno, qualsiasi storia di successo in ambito aziendale non può che partire da un rapporto che tende ad essere idilliaco con i propri clienti. Il mondo è cambiato, la competizione tra le aziende si è fatta decisamente più serrata rispetto agli anni passati e i clienti sono più informati, più selettivi e più esigenti rispetto al passato. In tal senso, il customer caring, le promozioni personalizzate per i clienti e i contenuti mirati rappresentano soluzioni di successo per conquistarli. Obiettivo del customer care, infatti, è quello di offrire valore. Non ci si limita all’acquisto, ma si sfruttano le leve opportune e tutta una serie di strumenti di natura on e off-line che, in modo adeguato, consentono di mettere a punto un servizio di customer care integrato e a 360°.

Come aumentare le vendite selezionando i contatti giusti grazie all’Intelligenza Artificiale

Il Call Center rappresenta un mezzo di contatto di grandissima importanza per le aziende, poiché permette di veicolare l’immagine di brand mantenendo il contatto umano e rendendo possibile la personalizzazione dell’esperienza a seconda delle necessità del cliente. Non è un caso che aziende appartenenti a diversi settori, da Utility a Telco, passando per il recupero crediti e fino al no-profit se ne servano per migliorare i propri risultati in termini di acquisition, retention, cross-selling e collection, contribuendo alla crescita costante di questo mercato, come abbiamo già visto in questo articolo.

Intelligenza Artificiale e modelli predittivi di valore per un recupero crediti efficace

Il recupero crediti è un’attività molto complessa che per  essere portata a termine con successo impone alle aziende una conoscenza approfondita tanto dei profili dei debitori quanto dei debiti che si devono recuperare. Abbiamo già affrontato l’analisi dei debitori qui, quindi oggi ci occuperemo più nel dettaglio dello studio dei debiti da recuperare con l’Intelligenza Artificiale, che rappresenta un’attività complementare e necessaria al fine di poter permettere alle imprese di implementare le strategie migliori per raggiungere i propri obiettivi.

Banche e Assicurazioni nell’era digitale: come l’Intelligenza Artificiale traccia il futuro di questi due settori

La digitalizzazione è un processo ormai inarrestabile a cui le imprese di ogni settore devono sottoporsi in maniera adeguata per poter  mantenere o acquisire una posizione forte all’interno del mercato di riferimento. Non fanno eccezione banche e assicurazioni che, negli ultimi anni, hanno visto cambiare radicalmente i propri modelli di business, operando  un’importante diminuzione del numero di filiali fisiche presenti sul territorio in favore di un notevole aumento di pratiche gestite esclusivamente online e telefonicamente.

Intelligenza Artificiale e Lead Generation: un binomio vincente

Tutte le aziende, grandi o piccole che siano, hanno la necessità di trovare nuovi clienti per poter aumentare i ricavi e rafforzarsi all’interno del proprio mercato di riferimento, di conseguenza è necessario impostare strategie in grado di rispondere al meglio a questa necessità senza gravare eccessivamente sulle finanze aziendali.

Churn Rate e Customer Experience, come diminuire il tasso di abbandono dei propri clienti grazie all’IA

Trovare nuovi clienti e aumentare le vendite è uno dei principi cardine di ogni azienda che voglia primeggiare all’interno del proprio settore, ma le imprese hanno imparato a loro spese che fermarsi alla vendita, senza tenere in considerazione tutto ciò che succede dopo l’acquisto, può rivelarsi controproducente e portare alla riduzione dei ricavi e al danneggiamento dell’immagine aziendale.