BigProfiles

BigProfiles-logo

Piattaforma BigProfiles

BigProfiles-logo

Predici i comportamenti dei tuoi clienti Usa l’intelligenza artificiale per predire la probabilità di acquisto e di churn, la propensione al cross-selling o a ripagare un debito. Scopri come funziona Sfrutta la potenza del machine learning Addestra un modello predittivo semplicemente collegando il tuo CRM Che sia una propensione all’acquisto o una probabilità di abbandono, […]

Click-to-Call e Call-Me-Back, come massimizzare le vendite inbound grazie all’Intelligenza Artificiale

Acquisire un contatto caldo da campagne di lead generation (che siano DEM, digital advertising o comparatori online) ha un costo elevato e può essere complicato da gestire, come abbiamo visto in questo articolo, ma una volta ottenuto le aziende hanno una grande occasione per riuscire a chiudere delle vendite. Ogni contatto di una lista calda rappresenta una potenziale vendita, ma per fare in modo che la sua probabilità di conversione rimanga elevata, la richiesta deve essere necessariamente gestita in tempi brevi. Ciò risulta ancora più importante nei momenti di picco, come ad esempio quando il traffico è elevato o in quei giorni in cui la forza lavoro è ridotta. In queste situazioni, i lead possono accumularsi in lunghe code d’attesa o di ricontatto e il rischio è che i profili più propensi ad acquistare finiscano per “raffreddarsi” mentre gli operatori intrattengono conversazioni commerciali con chi è meno interessato.

Come migliorerà il ruolo del Credit Manager nel futuro grazie all’Intelligenza Artificiale

In questo articolo ci concentreremo su una figura che negli ultimi tempi sta assumendo una posizione sempre più centrale all’interno delle aziende: il Credit Manager. A causa della lenta ripresa post pandemia, dovuta a diversi fattori tra cui lo scoppio della guerra in Ucraina, la gestione del rischio, e di conseguenza il ruolo del Credit Manager, diviene strategico al fine di poter mantenere il proprio business a livelli competitivi.

Intelligenza Artificiale per l’Anti-Churn: BigProfiles presenta la nuova feature della sua Piattaforma

Come abbiamo già visto in uno dei nostri articoli precedenti, il rapporto tra azienda e consumatore si sviluppa ben oltre la fase di compravendita e trova la sua massima espressione subito dopo che il cliente entra a far parte della customer base del nostro brand. Per le aziende diviene essenziale riuscire ad impostare strategie in grado di diminuire il tasso di churn che, se incontrollato, può avere gravi ripercussioni sia sui ricavi che sull’immagine aziendale.

Phone Collection: come identificare gli spontanei grazie all’Intelligenza Artificiale

All’interno di molte campagne di Phone Collection sono presenti porzioni importanti di debitori che possono essere definiti con la parola “spontanei”. Ovvero:  quei profili che ripagheranno il proprio debito senza che sia necessario contattarli per invitarli a farlo. Tra questi possiamo annoverare coloro che hanno semplicemente dimenticato una bolletta scaduta o in attesa che arrivi lo stipendio in ritardo per saldare la mensilità.

Inbound e Intelligenza Artificiale: come aumentare le conversioni delle campagne Customer Service to Sales

Il Customer Service possiede ormai un ruolo di primaria rilevanza per le imprese moderne: oltre ad essere un punto di contatto importantissimo tra azienda e cliente, porta con sé anche la possibilità di poter essere anche utilizzato per aumentare le vendite. Parliamo in questo caso delle campagne di Customer Service to Sales, al cui interno troviamo le strategie di Up-selling e Cross-Selling che permettono all’azienda di incrementare i propri ricavi proponendo ai propri clienti un up-grade dell’offerta attuale o l’acquisto di prodotti e servizi complementari.

Intelligenza Artificiale applicata alla churn prevention: il futuro della relazione con i clienti

La fidelizzazione dei propri clienti è un obiettivo fondamentale per ogni azienda che voglia mantenersi ai vertici del proprio mercato, qualunque esso sia, ma per riuscirci è assolutamente necessario che investa tempo e risorse sia nell’identificazione delle problematiche che possano portare i clienti a cambiare azienda, in modo da risolverle nel più breve tempo possibile, sia nello studio di nuove strategie che siano in grado di massimizzare la retention.

Come raggiungere più facilmente i propri obiettivi in ambito B2B e B2C sfruttando al massimo l’Intelligenza Artificiale

Nel contesto attuale in cui l’innovazione e la digitalizzazione diventano elementi essenziali per assicurare la continuità del business, ogni impresa, a prescindere dal mercato B2B o B2C, ha la necessità di implementare servizi in grado di ottimizzare le risorse interne utilizzate e, soprattutto, di fornire la migliore esperienza al loro target di riferimento, a prescindere che si tratti di altre aziende o dei consumatori finali.

Come l’Intelligenza Artificiale permette di ottimizzare i servizi di credit collection di banche e assicurazioni

L’attuale instabilità economico-commerciale sta giocando un ruolo sempre più rilevante all’interno del mondo del recupero crediti, con particolare riferimento alle aziende del settore bancario e assicurativo. Entrambi questi settori durante con la crisi pandemica hanno fornito la liquidità necessaria alle imprese per rilanciarsi, ma ora, con le problematiche derivanti dalla situazione geopolitica ed economica sempre più incerta, devono farsi trovare pronte ad affrontare le crescenti problematiche che già in parte sorgono a seguito delle difficoltà da privati e aziende a saldare il proprio debito.

Cross-Selling e Intelligenza Artificiale: come valorizzare la propria Customer Base

Il rapporto tra un consumatore e un’azienda non si conclude nel momento della conversione, anzi, si può dire che quel momento non sia che l’inizio. Dagli sforzi dell’impresa per cercare di acquisire nuovi clienti, si passa infatti a tutte quelle attività e strategie da mettere in atto per mantenere legato al nostro brand il cliente appena acquisito e per riuscire ad aumentare il suo Customer Lifetime Value, cercando di vendergli prodotti complementari in grado di soddisfare le sue necessità.